Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

conferenza ART - Gregorio Tenti (FINO)

Pubblicato: Giovedì 24 marzo 2022 da Alessandro Giovanni Bertinetto
Immagine

ART (Aesthetics Research Torino) Philosophical Seminar 

Dott. Gregorio Tenti

(Dottorato FINO)

 

30 Marzo, h 16

In presenza: Palazzo Nuovo, Aula 35

&

Online

Link: https://unito.webex.com/unito/j.php?MTID=m06fb5e039023f3ce0f58b88aeb65cf48

 

PW: 3T65awDchRv

Esperienza estetica e biofilosofia nel pensiero francese del secondo Novecento

Prendendo a modello l’idea di forma vivente, la biofilosofia francese allude a un’interessante nozione di esperienza estetica come «coglimento dell’essere che non è a priori né a posteriori, ma contemporaneo all’esistenza dell’essere che coglie, e allo stesso livello» (Simondon). Compiere un’esperienza estetica significa cogliere il mondo in vivo, intercettando e modulando processi in cui soggetto e oggetto si individuano reciprocamente; di più, significa aprire questi processi dall’interno e lasciarsi aprire da essi, talvolta attraverso veri e propri effetti di shock strutturale. Gli oggetti estetici, in tal senso, sono puri nodi d’informazione affettiva che evocano un pensiero del continuo, un pensiero per linee e non per punti.

Il comportamento estetico non è volto a produrre o riprodurre il mondo come dominio separato, ma a svilupparsi insieme al mondo: perciò si dice che quello estetico è un regime di individuazione dei soggetti. Proprio la facoltà di innestare processi già in opera per favorirne gli sviluppi, d’altronde, sta alla base della nostra capacità di creare. Autori come Bergson, Canguilhem, ma soprattutto Ruyer, Simondon e Deleuze hanno esplorato questa concettualità, che andremo qui a riattivare alla luce dei dibattiti contemporanei sull’estetica dell’everyday e delle sue implicazioni per la formulazione di una metapoietica.

La conferenza si svolgerà in italiano.

Gregorio Tenti è dottorando presso il Consorzio FINO con un progetto sull’estetica di Friedrich Schleiermacher. I suoi interessi di ricerca includono l’estetica romantica e idealista, l’everyday aesthetics, l’estetica della natura e l’environmental aesthetics. Nel 2020 ha pubblicato Estetica e morfologia in Gilbert Simondon (Mimesis).

 

 

ART (Aesthetics Research Torino) is a periodic philosophical seminar organized by the Department of Philosophy and Educational Sciences of the University of Turin and the PhD Program FINO.

Coordinators:

Prof. Alessandro Bertinetto (University of Turin). 

Prof. Federico Vercellone (University of Turin). 

 

Members:

Dr. Paolo Furia (University of Turin). 

Dr. Lisa Giombini (University Rome 3). 

Dr. Gregorio Tenti (FINO Doctoral School). 

Dr. Francesca Perotto (FINO Doctoral School)

Dr. Francesca Monateri (Scuola Normale Superiore, Pisa)

Dr. Leonardo Pietropaolo (Università di Torino)

 

 

ART addresses different topics of the contemporary debate in Aesthetics: philosophy of beauty, philosophy of the arts, theory of sensory experience, philosophy of image and imagination, and history of aesthetics.

ART is supported by:
Centro Interuniversitario di Ricerca sulla Morfologia Francesco Moiso (CIM)
Centro di Ricerca Interdipartimentale di Logica, Linguaggio e Cognizione (LLC)
Centro Studi Arti della Modernità

Centro Studi Filosofico-religiosi "Luigi Pareyson"
Laboratorio di Ontologia (Labont)

 

ART is sponsored by: 
Italian Society for Aesthetics (SIE) 
European Society for Aesthetics (ESA)

 

Ultimo aggiornamento: 24/03/2022 10:07